La stagione travagliata delle Gran Fondo: cosa sta succedendo?

Sarà un anno complicato per le Gran Fondo quello nel 2021
Sarà un anno complicato per le Gran Fondo quello nel 2021

Il panorama di incertezze legato alla programmazione delle Gran Fondo frena le nuove iscrizioni. E’ sostanzialmente un po’ la paura di tutti gli organizzatori sentiti in questi giorni a quicicloturismo.it. Chi conta su una buona base di iscritti del 2020 è tutto sommato tranquillo, consapevole che il 2021, sarà comunque un anno di sacrifici. Discorso diverso invece per chi lo scorso hanno ha posticipato preventivamente il proprio evento nel 2021 con diversi mesi di anticipo. Le prime settimane di quest’anno infatti (fanno notare diversi organizzatori tra qui Filippo Magnani della GF Squali Trek, Sandro Stevan della GF Bra Bra Specialized e Davide Stoffie della GF Marcialonga Cycling Craft) stanno dando un dato in linea generale piuttosto negativo. C’è infatti una sorta di stallo delle iscrizioni.

Calendari e pandemia: due grandi problemi delle Gran Fondo

Il panorama di incertezza ovviamente non aiuta. I continui posticipi e le continue riprogrammazioni contribuiscono a disincentivare chi vorrebbe rincominciare a correre e che si trova sempre più eventi al quale vorrebbe partecipare, concomitanti con altre gare già pagate l’anno prima.

Un secondo aspetto che è tutt’altro che scontato è la paura dovuta alla pandemia che frena molti appassionati. Sembrano soprattutto gli over 50 a desistere dall’entrare in una griglia di partenza. Seppur con l’obbligo di mascherina indossata, le griglie di partenza saranno in ogni caso affollate di ciclisti.

Da un lato i conti economici delle società e degli appassionati, dall’altro la salute. Due grossi tabù che tendono organizzatori anche tutelati dal famoso elenco del CONI a “mollare” la primavera nella speranza di tempi migliori. Estate ma soprattutto l’autunno hanno saturato la seconda parte della stagione.

Eppure, il settore sportivo della bicicletta è stato uno dei meno colpiti dalla seconda ondata della pandemia. Gli eventi possono essere programmati seguendo le linee guida della FCI e molti organizzatori sono già al lavoro come Vittorio Mevio della GF Laigueglia Lapierre con la convinzione e la voglia di tenere duro nonostante tutto. Vedremo con il corso delle settimane (e dei DPCM) come evolverà questa travagliata stagione amatoriale.