Gran Fondo Sardegna, Scarpitti è ottimista: «A settembre sarà tutta un’altra musica»

Gran Fondo Sardegna Prestigio Cicloturismo
Uno spaccato suggestivo del Gran Fondo Sardegna, in una foto d'archivio dell'edizione del 2005
Tempo di lettura: < 1 minuti

Quando quicicloturismo contatta Tonino Scarpitti per sapere le ultime sulla Gran Fondo Sardegna i suoni dell’isola oltrepassano i confini e arrivano lontano con tutta la passione, il calore e la bellezza di una terra unica e dagli scenari incantevoli. La gara di Alghero, inserita originariamente nel calendario del Prestigio Cicloturismo per il 25 aprile, giornata della Festa Nazionale della Liberazione, si farà! La terra dei Quattro Mori aspetta tutti i numerosi atleti per l’ultimo week-end di settembre. Un appuntamento assolutamente da non perdere!

Gran Fondo Sardegna: Scarpitti spiega la scelta della nuova data

Ci sono stati una apprezzabile sinergia e un grande spirito di collaborazione tra Scarpitti e il resto degli eventi proposti su e giù per lo stivale: «Ci siamo sentiti con gli altri organizzatori italiani qualche giorno fa. Abbiamo deciso di spostarla, in modo tale da evitare spiacevoli sovrapposizioni negli stessi giorni e non avere le date uguali, mettendo in difficoltà sia noi, sia gli appassionati che dovranno scegliere. Abbiamo quindi riprogrammato la Gran Fondo Sardegna che coinciderà con la sesta tappa del Gran Giro, la Alghero-Bosa. Tutto è fissato per il 26 settembre».

Alcune novità ci saranno anche per quanto riguarda il tracciato, come spiega Tonino Scarpitti: «Il percorso è cambiato leggermente. Speriamo con tutto il cuore che entro luglio ci siano più persone possibili ad aver ricevuto la somministrazione del vaccino, così da lasciarci alle spalle del Covid e risolverlo una volta per tutte. C’è grande voglia di sport e di tornare alla normalità».