WEEKEND ACSI / La Fausto Coppi non ci sta ma tira dritto. Lauro: “Dalla Sestriere un colpo basso che fa male a tutti”

Ecco in foto Davide Lauro, organizzatore della GF Fausto Coppi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Davide Lauro, organizzatore della mitica Gran Fondo Fausto Coppi di Cuneo, non ci sta e senza troppi giri di parole va subito al sodo.
«Sono amareggiato per la scelta intrapresa dalla Gran Fondo Sestriere», ha detto Lauro anch’egli presente alla due giorni targata Acsi organizzata all’Hotel Corallo di Riccione.


«Bastava una chiamata e si sarebbe evitata una concomitanza che alla fine farà male a tutti perché organizzare due Gran Fondo geograficamente così vicine e per giunta la stessa domenica (25 giugno, ndr) causerà non pochi problemi, a cominciare dalla disponibilità del personale Asa e dal reperimento delle moto staffette e delle varie scorte».


Lauro comunque non si dà per vinto, anzi, tira dritto sottolineando come la sua gara (quella del 2023 sarà la trentaquattresima edizione) sia già partita con il piede giusto.


«Ad oggi abbiamo circa 900 iscritti ma l’obiettivo è arrivare a quota 2.800, tetto massimo oltre il quale non ci si potrà più iscrivere».


Partecipare alla Fausto Coppi costa 50 euro (fino al 31 dicembre) mentre costerà 60 euro fino al 30 aprile e 70 euro fino al giorno prima della gara che, come detto, sarà il 25 giugno: stessa domenica della Gran Fondo Sestriere-Colle delle Finestre…


Per ulteriori informazioni, www.faustocoppi.net