Appennino Bike Tour, programma e percorso: un’esaltante avventura in bici, alla scoperta della ciclovia più lunga d’Italia

Appennino Bike Tour, programma e percorso: un'esaltante avventura in bici, alla scoperta della ciclovia più lunga d'Italia
Tempo di lettura: 2 minuti

È in corso l’edizione 2022 dell’Appennino Bike Tour, un’esaltante avventura in bicicletta alla scoperta della ciclovia più lunga d’Italia. Dalla Liguria alla Sicilia, una straordinaria pedalata ecologica di 3.100 chilometri attraverso 14 regioni, 300 comuni e 26 aree protette. L’iniziativa, promossa da Legambiente e Vivi Appennino, unisce sport e turismo sostenibile facilitare la scoperta  delle bellezze dell’ entroterra italiano. Scoprite di cosa si tratta e tutte le novità in programma su quicicloturismo.

Due le novità dell’edizione 2022, partita martedì 21 da Altare, nell’entroterra savonese. La prima consiste nell’organizzazione di itinerari cicloturistici aperti a tutti alla scoperta di monumenti, bellezze naturalistiche e piccole realtà territoriali; la seconda è l’app CicloAPPennino che fornisce informazioni sulle caratteristiche del percorso e su oltre 300 punti di interesse che si incontrano lungo il tracciato. “La Ciclovia dell’Appennino è un esempio tangibile di buona collaborazione fra volontariato, imprenditoria privata e pubblica amministrazione – puntualizza Sebastiano Venneri, portavoce nazionale di Legambiente –. Abbiamo lavorato con i Comuni interessati e con il ministero per disegnare un percorso meraviglioso che tocca luoghi preziosi. Grazie al contributo di Misura siamo riusciti ad attrezzarla facendone un prodotto turistico unico. Speriamo davvero che il modello messo a punto possa essere replicato”.

Dopo la tappa inaugurale di martedì 21 ad Altare, l’Appennino Bike Tour prosegue il suo viaggio in Liguria facendo tappa a Rossiglione e Ronco Scrivia (mercoledì 22), dopo un breve passaggio in Lombardia (giovedì 23), a Brallo di Pergola, entrerà nell’Emilia-Romagna, toccando le suggestive località di Bardi, Corniglio e Ventasso (venerdì 24), Lama Mocogno e Gaggio Montano (sabato 25). Sarà poi la volta della Toscana con Barberino del Mugello e Pratovecchio Stia, dell’Umbria, con Gubbio, Assisi e Cerreto di Spoleto. Ad inizio luglio si attraverseranno le zone del Centro Italia colpite dal terremoto del 2016, toccando Arquata del Tronto ed Amatrice, mentre le località più importanti interessate dal passaggio in Abruzzo saranno San Demetrio ne’ Vestini, Caramanico Terme e Rivisondoli. Seguiranno il Molise (Guardiaregia) e la Campania (Pietrelcina e Guardia Lombardi) e la Basilicata (Muro Lucano, Abriola, Pietrapertosa, Roccanova e San Severino Lucano).

Sempre a luglio l’Appennino Bike Tour proseguirà la sua pedalata lungo la penisola toccando la Calabria con le frazioni di Orsomarso e Sant’Agata di Esaro, San Benedetto Ullano e Aprigliano (CS), Taverna e Amaroni, Fabrizia e Santa Cristina D’Aspromonte e Scilla.Attraversato lo Stretto di Messina, le ultime giornate in Sicilia, il 18 luglio a Monforte San Giorgio e Antillo, il 19 a Montalbano Elicona e a Bronte, il 20 a Capizzi e Petralia Sottana, per poi concludere il viaggio giovedì 21 luglio ad Alia, nei pressi di Palermo, sulle pendici delle Madonie.

Il giro lungo la Ciclovia si potrà anche seguire sui social di Legambiente e su quelli di ViviAppennino. Durante ogni tappa, Appennino Bike Tour darà appuntamento presso la stazione di assistenza e di ricarica e-bike Misura. Qui dopo la presentazione dell’app e l’inaugurazione del pannello informativo, inizierà il tour in bicicletta nei punti di interesse turistico del comune protagonista quel giorno..