Mediofondo Primavera, il 25 aprile è off-limits: attesa a breve la nuova data

La partenza della Mediofondo Primavera in una foto d'archivio. C'è attesa per la data dell'edizione 2021

La Mediofondo Primavera 2021 di Ariano Irpino, in programma il prossimo 25 aprile, giorno della Festa Nazionale della Liberazione, è stata oggetto di un ulteriore rinvio. Questo il comunicato diramato sulla pagina Facebook ufficiale dell’evento, che a causa di problemi burocratici e con le forze dell’ordine, al momento, non riesce a trovare una nuova collocazione in calendario.

Mediofondo Primavera: la zona rossa, l’ostacolo principale

Molto chiaro il comunicato ufficiale dello staff organizzatore della Mediofondo Primavera: «Come noto a tutti la Campania è zona rossa, con certezza fino al dopo Pasqua, giorni che stiamo vivendo tutt’ora. Da un confronto con le autorità è venuta alla luce la probabile possibilità di un’estensione di questa situazione fino al primo maggio, o quanto meno di rendere zone rosse i weekend ed i festivi. Se così fosse, saremo impossibilitati allo svolgimento delle manifestazioni, per una serie di problematiche sulle quali non mi dilungo».

«Appreso quanto detto, si è deciso di posticipare l’evento perché non è possibile pensare di organizzare una manifestazione così ampia, che interessa due Regioni e diversi Comuni, in queste condizioni di dubbio autorizzativo che portano a tribolare tutti di giorno in giorno. Garantire la sicurezza dei partecipanti (su carta e di fatto sul posto) è ed è sempre stata la nostra priorità, non è cosa facile, chi ci conosce ha saputo apprezzare la qualità che ci hanno sempre contraddistinto. Lo staff organizzativo metterà il proprio impegno qualora le norme, le autorità e gli EPS cammineranno al fianco della manifestazione. Pertanto, la nuova data sarà individuata con l’obiettivo di poter essere concreti e verrà comunicata appena possibile, (molto probabilmente andremo verso l’estate non troppo inoltrata)».

(P.S.: come sempre le iscrizioni di chi ha già corrisposto nel 2020 sono confermate e non ci sarà altro da fare, non prenderemo altre quote di conferma come per altre manifestazioni).