Garmin per la potenza si fa in tre e lancia Rally

Garmin annuncia una nuova serie di misuratori di potenza, la Rally, che andrà a sostituire l'attuale Vector (foto: Garmin)

Garmin annuncia una nuova serie di misuratori di potenza, la Rally, che andrà a sostituire l’attuale Vector e che si declina in tre versioni differenti, secondo il tipo di tacchetta che si vuole utilizzare e terreno.

L’RK mantiene la compatibilità con i pedali Look Keo e i relativi innesti, pur proponendo una forma rinnovata non solo all’esterno, ma come vedremo anche all’interno del perno, che è il cuore del sistema e che è addirittura possibile traslare da pedale a pedale. A questo si aggiungono però anche gli RS per tacchette Shimano Spd-Sl e gli XC per l’Spd, per intenderci quelle utilizzate in fuoristrada.

Proprio come per i Vector, la versione base (identificata con il suffisso “100”) indica il pedale sinistro, in grado di fornire una misurazione già di suo estremamente accurata. L’upgrade è la “200”, che include anche il pedale destro e che in questo modo è in grado di fornire anche tutta una serie di dati specifici e distinti per singola gamba. La versione 100, che in questo caso prevedrebbe un solo elemento come misuratore e il secondo standard, può essere poi tranquillamente upgradata alla 200 comprando il pedale destro che viene venduto separatamente.

I pedali sono stati testati per lavorare in ogni condizione possibile, da -18 a 40 gradi centigradi, le batterie utilizzabili sono di tipo CR44/SR44 (4 contemporaneamente) o CR1/3N (2 contemporaneamente) che garantiscono sino a 120 ore di funzionamento. E’ stata preferita questa soluzione rispetto a quelle ricaricabili perché garantiscono maggiore longevità e non aggiungono elettronica nel componente. Ma proprio l’alloggio della batteria e la filettatura del perno sono state le parti ridisegnate e ottimizzate anche per una possibilità che il Rally offre.

Infatti il perno che contiene i sensori può essere smontato da un pedale senza l’uso di attrezzi specifici, e inserito dentro il corpo di un altro. In questo modo si può utilizzare lo stesso misuratore, ad esempio, sulla propria bici strada e trasferirlo poi sulla mountain bike o gravel, per le quali è indicato il modello XC, semplicemente con una chiave a bussola da 16 e un cacciavite.

Il Rally è ovviamente compatibile con tutto l’ecosistema Garmin, e dunque dialoga direttamente con i ciclocomputer Edge e anche con tutte le piattaforme di allenamento indoor più popolari, grazie alla doppia trasmissione Ant+ e Bluetooth. Il prezzo di vendita è di 1.099,99 euro per le versioni road RK200 e RS200, e di 1.199,99 euro per la XC200, quelle complete. Il pedale sinistro singolo (l’RK100, RS100 e XC100) costa rispettivamente 649,99 per il road e 699,99 euro per l’offroad, mentre l’upgrade (quindi l’elemento destro) si completa 549,99 o 599,99 euro. Per i pesi, infine, la coppia di RK200 pesa 326 grammi, la RS200 320 grammi e la XC20 316 grammi.

Scoprite di più su: https://www.garmin.com/it-IT/