Prestigio, vediamo come è andato il primo girone (febbraio-marzo)

Prestigio
La Gran Fondo Strade Bianche è stata la corsa più gettonata dei primi due mesi del Prestigio di Cicloturismo
Tempo di lettura: 2 minuti

Lo scorso 25 febbraio si è aperta l’edizione 2024 del Prestigio di Cicloturismo, con la Gran Fondo Internazionale Laigueglia. Quest’anno il nostro circuito prevede 14 gare, dislocate lungo nove mesi, con la stagione che si chiuderà con Gran Fondo Tre Valli Varesine, che si disputerà domenica 6 ottobre. Migliaia sono stati i cicloturisti che hanno già disputato le prime corse e altrettanti sono quelli già iscritti ai prossimi eventi.

Il tema dei partecipanti alle Gran Fondo è un aspetto molto importante per gli organizzatori. Sia per la risonanza dell’evento, ma anche perché si tratta del criterio con il quale verranno decise quali sono le corse che faranno parte del Prestigio di Cicloturismo del prossimo anno. Per essere precisi, come riporta l’art.3 del regolamento del circuito, il criterio con cui sei prove del Prestigio verranno confermate: «La media degli arrivati delle ultime due stagioni (2023 e 2024), sommando i finisher dei due percorsi più lunghi previsti dalla manifestazione in oggetto».

Gli appuntamenti sono divisi in quattro gironi a mesi accoppiati (febbraio-marzo, aprile-maggio, giugno-lugli, settembre-ottobre). I quattro leader dei singoli gruppi, e le due migliori seconde, saranno confermate per la prossima stagione.

CHI HA VINTO IL PRIMO GIRONE?

Ad aprire le danze è stata la già citata Granfondo Internazionale Laigueglia. Per quanto riguarda le corsa ligure c’è stato un netto aumento dei numeri degli arrivati rispetto al 2023. Anche se questo è un trend verificato da tutte le prove affrontate fino ad ora. La GF di Laigueglia ha infatti visto tagliare il traguardo a 903 atleti lo scorso anno e 1268 in quest’ultima edizione (dati ripresi da ENDU), per una media di 1085,5.

Ottimi i risultati per la corsa litorale, ma non abbastanza per superare la Gran Fondo Strade Bianche. Sicuramente il poter correre lungo il tracciato percorso il giorno prima dagli atleti professionisti del WorldTour aiuta nel far crescere l’interesse per questa gara. Nel 2023 i corridori che hanno portato a termine la corsa sono stati 4521. Il 3 marzo di quest’anno, però, si è registrato un exploit che ha fatto abbattere il muro dei tre mila finisher. Sono state ben 4997 bici portate al traguardo (dati presi da ENDU), per una media di 4759.

Fanalino di coda del girone la Granfondo Internazionale Città Fara in Sabina (disputatasi il 24 marzo), che comunque ha visto confermato l’interessante degli appassionati presenti. La corsa romana è infatti passata da 751 atleti registrati al traguardo nel 2023 ai 702 del 2024, per una media di 726,5.