Randonnée dell’Alto Bradano, due percorsi per un unico sogno

Tempo di lettura: 2 minuti

Due percorsi, 200 e 120 chilometri, per la Randonnée dell’Alto Bradano, in programma nel cuore della Lucania domenica 14 luglio 2024. Comprendono numerosi saliscendi e richiedono quindi un buon livello di preparazione. Il dislivello del lungo è di 2.654 chilometri. L’appuntamento è in piazza Castello a Venosa, un suggestivo borgo medievale definito il salotto della Basilicata. Si parte dalle ore 7 alle 8 (per il corto il via è dalle 8 alle 9) per iniziare un affascinante viaggio che si snoderà in tutto il territorio dell’Alto Bradano attraverso due itinerari ricchi di punti di interesse storico, culturale e antropologico, in un ambiente rurale con tanta genuina enogastronomia.

Subito dopo il via si pedalerà in direzione Maschito e Palazzo San Gervasio, percorrendo l’ex SS168. A Cerentino, un comune “arbëreshë” è previsto il primo ristoro con caffè e colazione. Si prosegue poi verso Forenza, la cittadina che ha dato i natali a Ugo dei Pagani, l’iniziatore e primo Gran Maestro dei cavalieri Templari, lungo un tratto che offre panorami mozzafiato che si spalancano sull’immensità del Tavoliere della Puglia, il Mare Adriatico e il Promontorio del Gargano. Primo check point e ristoro con degustazione di prodotti tipici locali, poi si riparte per Acerenza (controllo) passando nei pressi del Santuario del Santissimo Crocifisso, meta di pellegrinaggio.

E arriva il momento della separazione dei percorsi. Dopo una rinfrescante discesa fino alla diga ci si immette sulla SS169 fino a raggiungere i “Palmenti di Pietragalla”, simbolo dell’architettura rupestre e della civiltà contadina lucana. Punto di controllo e si riparte per Oppido Lucano (ristoro con degustazione di prodotti tipici locali), Genzano di Lucania e a Banzi, suggestivo borgo citato nell’Ode III 13 dal poeta latino Orazio Flacco. Si ripassa da Palazzo San Gervasio, dove lungo e corto si ricongiungono. Il quarto punto di controllo è nei pressi del Palatium Regium, mentre Montemilone è sede di un ricco ristoro. Sosta per check point a Gaudiano, da dove si prosegue sulla SS93 fino a Lavello. Dal centro abitato di Lavello si raggiunge, dopo una bella discesa, la diga della Rendina, da dove è possibile ammirare la bellezza e la sontuosità Monte Vulture e tutte le città alle sue pendici. L’ultimo troncone del percorso si snoda in parte sul tracciato della Via Appia Antica inserito nell’Atlante dei Percorsi Storici Italiani e candidato per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Poi finalmente il traguardo di Venosa, in piazza Castello, e il festoso pasta party conclusivo per tutti i finisher.


La Randonnée dell’Alto Bradano rientra nel circuito BRM/ARI 200 km ed è prova valida sia per il campionato italiano Road Ari 2024 che per il Rando Tour Campano e il Rando Tour Magna Grecia per l’anno 2024. Il brevetto è anche step valido per il conseguimento della nuova maglia della Nazionale Randonneur.

Le iscrizioni online (portale ARI-Audax) chiudono giovedì 11 luglio 2024. Quota di 22 euro e pacco-gara ai primi 100 iscritti. Per i ritardatari, che si iscriveranno sul posto il mattino dell’evento, la tariffa sarà di 25 euro.

Informazioni: tel. 338 7007273 e 389 1345920