Cicloturismo vi porta alla scoperta della Costa dei Trabocchi, uno spicchio d’Abruzzo

Una sosta sulla "Via Verde dei Trabocchi", la ciclabile che scorre di fianco all'Adriatico, sul tracciato della vecchia ferrovia
Tempo di lettura: < 1 minuto

Conoscete già la Costa dei Trabocchi? E sapete che potete facilmente visitarla in bicicletta? Sul prossimo numero di Cicloturismo vi portiamo infatti alla scoperta di questo spicchio d’Abruzzo, ai piedi del massiccio della Majella, tra colline disegnate da vigneti e uliveti e le tipiche strutture a palafitta sul mare. Il trabocco è una “macchina da pesca” unica, e potrete ammirarla praticamente soltanto qui, su questa costa.

Pedalate con noi su dieci itinerari della Costa dei Trabocchi Mob. Questi percorsi, insieme alla nuovissima Via Verde della Costa dei Trabocchi (una ciclopedonale nuova di zecca che porta da Ortona a San Salvo) vi guidano, tra tratti asfaltati e sterrati, alla scoperta delle bellezze di questo territorio. Potrete pedalare sul percorso della vecchia ferrovia, ormai dismessa, a un passo dal mare Adriatico. Uno dei punti più belli, in cui la pista diventa sterrata, è la riserva naturale di Punta Aderci, un promontorio da cartolina.

Dieci itinerari già fruibili, scaricabili da Komoot, che vi permettono di visitare le colline, con “bretelle” che vi conducono dritte al mare, tra castelli, abbazie, sentieri sterrati e paesaggi da favola. Un territorio perfetto da scoprire in bicicletta, magari con una bici gravel. E una zona che vi offre anche tantissime convenzioni per l’intermodalità, con la creazione di numerose bike station e la possibilità di usufruire di mezzi pubblici “amici dei ciclisti“.

Le vacanze sono alle porte. Perché non farle in bici? Sulla Costa dei Trabocchi potete…
Restate sintonizzati sul nostro sito e prenotate il numero di Cicloturismo di luglio in edicola.