Ascolta il tuo corpo. Guarda il video di Cicloturismo per saperne di più (VIDEO)

L’arrivo della Primavera e l’allungarsi delle giornate permettono a molti ciclisti di stare in sella per molte ore percorrendo molti più chilometri rispetto alla stagione invernale. Il sole, l’adrenalina e l’entusiasmo di pedalare potrebbero incentivare molti di noi a uscire in bici anche quando iniziano ad arrivare i primi segnali di stanchezza, trascurando le richieste di riposo del nostro corpo. A lungo andare questa situazione potrebbe portare ad una vera e propria patologia chiamata “sovrallenamento” dove non si ottiene più un beneficio dallo stress allenante ma anzi un peggioramento. Occorre quindi monitorare con attenzione i segnali di fatica che il nostro organismo ci invia per evitare di incorrere nel “sovrallenamento”.