Ma se Laigueglia si sposta a maggio, la Nove Colli cosa farà? Ecco un possibile scenario

Zona Rifornimento alla Nove Colli, in una foto d'archivio
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il calendario delle Gran Fondo italiane è in costante divenire e la situazione registrata in queste ultimi giorno risulta a dir poco magmatica. Come in un flipper impazzito le gare rimbalzano da una data all’altra con la speranza di poter andare in porto. L’indiscrezione di quicicloturismo.it a proposito della Laigueglia-Lapierre che si andrebbe a collocare al 23 maggio – dopo l’originario 28 febbraio, prolungato ulteriormente al 28 marzo – porterebbe a un altro slittamento: quello della storica Nove Colli di Cesenatico. Perché? La spiegazione è semplice e un’anticipazione c’era già stata sull’ultimo numero del nostro giornale in edicola.

Se la Laigueglia-Lapierre si sposta a domenica 23 maggio, andrebbe a coincidere come giornata proprio con il giorno della Nove Colli (inserita tra le prove del Prestigio Cicloturismo come la Laigueglia-Lapierre) che perciò dovrebbe ricalibrare la propria roadmap e i propri programmi. Organizzarsi per tempo e giocare d’anticipo, di questi tempi, non è un optional e le prove generali per fissare nuovi appuntamenti con il grande e fedele parterre delle Gran Fondo è fondamentale. Quando potrebbe disputarsi quindi la Nove Colli? Una delle possibilità da valutare sarebbe il mese di settembre, in particolare l’ultimo week-end del mese. Rimanete collegati sulla galassia di quicicloturismo.it: il mondo delle Gran Fondo passa prima da noi.